IC FOLLONICA 1

Video, cartelloni e manufatti artistici per ridurre l’uso di plastica

Gli alunni e le alunne delle classi 1 B e 1 C della scuola media di via Gorizia in prima linea per sensibilizzare l’adozione di stili di vita più sostenibili.

Le due classi hanno partecipato al Concorso “Scuola Plastic Free” promosso dalla Regione Toscana

Prima hanno ripulito da bottiglie, tappi di plastica, cartacce e cicche il tratto di spiaggia di fronte alla loro scuola. Poi hanno dato nuova vita a quei rifiuti creando oggetti artistici e piccoli manufatti. Ma non solo. Hanno anche realizzato cartelloni e video per sensibilizzare alla riduzione del consumo di plastica. Sono gli alunni e le alunne delle classi 1 B e 1 C della scuola secondaria di primo grado “Pacioli” di via Gorizia (Istituto comprensivo Follonica1) che, guidati dalle loro docenti di Scienze Claudia Chimenti e Clara Santi, hanno partecipato al Concorso “Scuola Plastic Free” promosso dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto Toscana Plastic Free finanziato dal Consiglio regionale e coordinato da Toscana Promozione Turistica Agenzia Regionale (il responsabile del concorso è Vivilitalia e il referente territoriale per la Toscana è Circolo Festambiente di Legambiente).
• All’interno del concorso gli alunni della classe 1B hanno prodotto alcuni cartelloni per incentivare alla riduzione dei rifiuti e hanno realizzato oggetti creativi con materiali di recupero. In classe, hanno riflettuto sulle conseguenze dell’eccessivo utilizzo della plastica nella nostra società, aiutati da alcuni documentari. La classe 1C ha realizzato piccole creazioni artistiche, fra
cui degli originali portachiavi, partendo da materiali di scarto e ha elaborato schede progettuali per un uso più consapevole delle plastiche e per la loro sostituzione con materiali biodegradabili. Tutti i ragazzi si sono inoltre impegnati a pulire il tratto di arenile di fronte alla loro scuola. E non solo. Le due classi hanno anche realizzato video e power point sempre per incentivare a uno stile di vita più corretto e più sostenibile.
“La produzione dei video e dei power point – spiegano i docenti della scuola impegnanti nel progetto – sono stati dei veri lavori di squadra. I ragazzi e le ragazze della I B, di fronte alla
telecamera, hanno ballato e cantato alcune strofe scritte da loro, sempre sul tema della riduzione dei rifiuti. Il video è stato poi montato dalla docente Elisa Massano con l’aiuto degli alunni Valentino e Vittorio che si sono occupati anche delle registrazioni audio. Delle coreografie si sono occupate le insegnanti Alfonsina D’Alessandro e Daniela Carone e della base musicale il professore Giuseppe Maestrini. Il regista di tutto è stato un altro alunno: Alessio. Anche gli allievi e le allieve della 1 C hanno realizzato una presentazione power point in cui
espongono le loro idee e le loro proposte per limitare l’uso delle plastiche e per diminuire la produzione dei rifiuti” 

Ecco il video che ha partecipato al concorso…. buona visione =) https://youtu.be/_FYRUff8Etw